La Storia




 

L’impresa DETTA nasce negli anni '50 per iniziativa del suo fondatore Antonio, capo cantoniere A.N.A.S, che affiancò al suo lavoro un’attività in proprio di movimento terra e fornitura inerti di fiume estratti dall’alveo e vagliati: nasceva così la ditta individuale “Detta Antonio”.

Con il passare degli anni e con il contributo dei figli l’attività dell'azienda si amplia verso altri settori vicini all’attività edile. Con l’iscrizione all’ANC, diventa una piccola impresa idonea a eseguire lavori pubblici sempre più rilevanti come lo svincolo autostradale dell’A3 Padula (SA), e amplia il parco macchine movimento terra e trasporti.

Ma sul finire degli anni '60 l'azienda ha dovuto affrontare una profonda crisi economica che ha messo a rischio la sopravvivenza stessa dell'attività. Se è riuscita a superare tali difficoltà è stato grazie all'impegno del figlio minore Ernesto, all'epoca ancora studente universitario che ha profuso tutto il suo impegno e ha preso saldamente in mano il timone dell'azienda apportando miglioramenti nei diversi settori con particolare attenzione alla gestione amministrativa.

La riorganizzazione porta l’azienda a trasformarsi negli anni ’70 e ’80 nella Detta Antonio & C S.n.c con amministratore unico Ernesto e soci gli altri fratelli, tutti impegnati operativamente all'interno dell'organico aziendale.


 


Arriva così nel 1975 la 1° autorizzazione di Cava di Attività Estrattiva del territorio e con l’autorizzazione della cava in Arenabianca di Montesano S/M (SA), nasce anche il 1° impianto di frantumazione per la selezione degli inerti da commercializzare nei settori edilizi, opere pubbliche e costruzioni di manufatti in genere. Successivamente con l’acquisizione di molti ettari di montagna nel Comune di Sala Consilina in località S. Angelo, Ernesto, ottiene la 2ª autorizzazione di Cava di Attività Estrattiva anche nel Comune di Sala Consilina e così in questa nuova unità produttiva l’azienda decide di investire nel settore dei calcestruzzi preconfezionati.

Viene realizzata una centrale di betonaggio e un impianto di frantumazione con lavaggio inerti da utilizzare nel confezionamento dei calcestruzzi prodotti con materiali esclusivamente lavati.

 

Oggi, che le nuove generazioni hanno proseguito l'attività di famiglia, l’azienda è conosciuta sul territorio per l’impegno, la serietà e la passione nella ricerca della migliore qualità produttiva con la massima attenzione alle tematiche ambientali.

Oltre alle certificazioni Uni En Iso 9001, Marcatura CE sugli aggregati per entrambe le unità produttive, FPC per il controllo della produzione di CLS, si è raggiunto anche l’importante obiettivo della certificazione ambientale UNI EN ISO 14001 e della convalida registrazione EMAS, massimo riconoscimento in ambito di certificazione ambientale per la “Coltivazione e Ripristino Ambientale di cava di materiali lapidei e produzione di inerti mediante processi di frantumazione e selezione – Recupero Rifiuti non pericolosi mediante processi di riduzione volumetrica e selezione – Raccolta e Trasporto di rifiuti speciali non pericolosi – Produzione di calcestruzzi pronti all’uso”.

L'azienda è stata poi riorganizzata nella nuova DETTA S.p.A., nata dalla fusione delle due unità produttive di Sala Consilina e Montesano S/M. La Detta S.p.A guarda al futuro e si pone l’obiettivo di adeguarsi ai mutamenti economici e ambientali investendo in tecnologia e innovazione restando però fortemente radicata alla storia delle sue origini e proseguendo una gestione a carattere esclusivamente familiare.